Carriera TV é la nuova sezione che offre una vasta gamma di servizi interattivi. Gli esperti nel ramo del HR e del Head Hunting vi danno un aiuto concreto nel tracciare un bilancio personale della propria esperienza lavorativa e vi permettono di affrontare i colloqui di lavoro in modo piu' serio e professionale.
Carriera TV ha il piacere di comunicarvi una stretta collaborazione con l'esperto delle risorse Guido De Carli, che vi offre tre video dedicati al cambiamento lavorativo e ai vari passi necessari per poter sfruttare al meglio i vari colloqui di lavoro.
1. Il tuo passato: Un progetto di cambiamento lavorativo solido e ben strutturato poggia su un bilancio personale. Il bilancio personale è in pratica una sorta di rendiconto nel quale andrai a inventariare tutte le tue specialità e competenze professionali.

>> Registrati su "Ricerca e selezione" di Guido De Carli
2. Chi sei oggi: Il tuo passato ha determinato chi sei oggi. Individua i tuoi interessi extra-lavorativi cioè tutte quelle cose che fai unicamente per il piacere di farle e che magari con tutta probabilità ti riescono anche bene.
3. Finale: A questo punto sei più consapevole delle tue capacità. Ora raccogli e riassumi tutto il grosso lavoro che hai svolto per la tua autovalutazione. Suddividi il tutto nelle varie voci che hai raccolto durante i video precedenti e cataloga in modo sistematico non tralasciando nulla, neanche le aree di miglioramento che ti serviranno per allestire un piano di sviluppo.
Il curriculum vitae, la lettera di presentazione e le referenze, sono il tuo biglietto da visita. La cura nella presentazione non ti assicurano un posto di lavoro ma probabilmente permettono di essere chiamati per un colloquio di selezione.
Ottenere un colloquio di lavoro non é un fatto evidente. Bisognerá sfruttare la meglio le tue capacitá, al fine di poter convincere con dei fatti concreti i tuoi interlocutori.
Il cambiamento lavorativo sta diventando una necessità alla quale ogni individuo deve far capo, da un lato per soddisfare le proprie necessità di crescita (professionale, personale ed economica) dall.altro in risposta alla precarietà sempre più diffusa ed ai cambiamenti organizzativi più frequenti.
I datori di lavoro sono diventati molto selettivi ed il livello dei candidati sul mercato è aumentato sia numericamente che qualitativamente, questo significa che vi è molta concorrenza e l'azienda ha l'imbarazzo della scelta.
Valuta un'azienda oppure un colloquio di lavoro
Scopri gli stipendi nel Canton Ticino!